Bando di Servizio Civile 2018

32 posti di Servizio Civile Nazionale in 8 sedi di Pubbliche Assistenze Anpas Lazio

21 agosto 2018 – È stato pubblicato il bando per la selezione di  giovani da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale. Nel bando sono stati finanziati i progetti delle pubbliche assistenze Anpas

Ragazzi e ragazze possono presentare domanda entro le ore 18 del 28 settembre 2018. In basso le sedi dove è possibile fare domanda di partecipazione e i moduli per l’adesione.

I posti riservati alle 8 Pubbliche Assistenze del Lazio aderenti al progetto sono 32Il bando nazionale: Potranno presentare domanda i giovani (italiani, europei, che hanno compiuto il diciottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda. Anche se cittadini stranieri dell’Unione Europea o cittadini non comunitari ma regolarmente soggiornanti.

È la realizzazione dei principi costituzionali della difesa civile attraverso l’impegno dei giovani. È la possibilità messa a disposizione dei giovani di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore della ricerca di pace.

Il progetto si chiama “ACTIO CIVILIS” ed è rivolto principalmente all’assistenza socio-sanitaria, una delle attività prevalenti delle Pubbliche Assistenze.

Modalità di presentazione della domanda

  • Va presentata entro le ore 18 del 28 settembre 2018  presso la sede dove si intenderà svolgere il servizio. Deve arrivare all’ente entro la data di scadenza, NON farà fede il timbro postale.
  • Si può presentare per posta raccomandata, posta certificata oppure recandosi direttamente nella sede (consigliato).
  • È possibile presentare una sola domanda di partecipazione;
  • Scarica Domanda Dichiarazione Titoli e informativa privacy

La Selezione Verrà effettuata secondo le modalità espresse nel bando

Le Sedi di progetto sono riportate qui sotto. Il clic vi rimanda al sito o ad una mail di contatto

Pubblica Assistenza A.V.P.C PraesidiumPubblica Assistenza K9 RescuePubblica Assistenza Campagnano Soccorso, Pubblica Assistenza Michela Stella MarisPubblica Assistenza Riano SoccorsoPubblica Assistenza Rignano Flaminio, Pubblica Assistenza Castelnuovo di Porto, Pubblica Assistenza CB Rondine

Maratona di Roma 2018

ANPAS PRONTA AD ASSISTERE I RUNNER OSPITI DELLA CAPITALE L’8 APRILE

Domenica 8 Aprile si svolgerà la ventiquattresima edizione della Maratona di Roma,  l’evento sportivo più importante della capitale.

La maggior parte delle forze di Anpas Lazio , saranno concentrate alla partenza/arrivo della competizione e nelle aree più critiche del percorso

Nel dettaglio saranno impiegati: 7 medici,  18 infermieri e ben 160 volontari provenienti da 14 diverse pubbliche assistenze. Svolgeranno servizio in 4 postazioni di assistenza sanitaria fisse con tenda, 13 ambulanze e 1 auto medica. In più 22 di noi impegnati all’arrivo a gestire 7 carrozzine.

Il resto dei volontari avvistatori sarà collocato lungo il percorso e avrà la collaborazione dell’associazione dei vigili del fuoco in congedo.

.”Come sempre la Maratona di Roma è uno dei nostri maggiori impegni” commenta Vincenzo Carlini presidente del Comitato regionale Anpas Lazio “siamo onorati che il comitato organizzativo ci riconosca come un ente di fiducia per la buona riuscita dell’evento. Affidandoci maggiori responsabilità con il passare delle edizioni“.

Il circuito cittadino, lungo 42,195 km, attraverserà le zone del centro di Roma. Partenza e arrivo dalla via dei Fori Imperiali all’altezza del Foro di Traiano e del Campidoglio. Più di 14.000 gli iscritti, di cui oltre 6.000 provenienti da altri paesi.

 

Riforma Terzo Settore: Incontro a Roma

Domenica 26 novembre si è svolto a Roma l’INCONTRO FORMATIVO INTERREGIONALE sulla riforma del terzo settore promosso da ANPAS nazionale per le regioni del Centrosud e Isole (Abruzzo, Lazio, Marche, Sardegna, Sicilia e Umbria). L’obiettivo era quello di presentare le principali novità introdotte dalla riforma e, per quanto possibile, uniformare l’interpretazione delle norme sulla base dell’attuale normativa e della sua possibile evoluzione.

Per aumentare la conoscenza della riforma vi condividiamo i materiali illustrati durante il corso:

Per quanto attiene a quest’ultimo documento, si tratta naturalmente di una prima versione, approvata dal Consiglio nazionale del 16 settembre 2017, che verrà successivamente aggiornata sulla base dei decreti attuativi che dovranno essere emessi dal Governo e delle eventuali circolari che saranno pubblicate nei prossimi mesi.

Vedi le registrazioni degli incontri sul canale YouTube di Anpas nazionale

vacanze: il sole, il relax….e gli incendi

Come tutti gli anni, l’estate è caratterizzata dalle vacanze, il sole, il relax….e gli incendi.

Anche quest’anno, infatti, i nostri volontari non hanno risparmiato le energie e gli sforzi per gestire tutte le attività riguardanti l’antincendio boschivo (AIB) di avvistamento e spegnimento: a partire da maggio sono stati oltre 125 gli interventi effettuati dalle nostre pubbliche assistenze su tutto il territorio laziale, in collaborazione con la sala operativa della Regione Lazio.

Solo il 17 agosto, il vasto incendio che ha colpito la località di Terracina (LT) ha richiesto l’intervento di due nostre associate per 17 ore consecutive, mettendo duramente alla prova le forze di tutti i volontari impegnati.

Le attività legate all’AIB sono fondamentali per la salvaguardia del territorio e, mai come quest’anno, il caldo e la siccità hanno contribuito ad incrementare il numero degli interventi e la necessità di avere sempre più associazioni con mezzi e volontari formati adeguatamente a fronteggiare ed impegnarsi in queste emergenze.

Tutte le immagini relative agli interventi AIB sono qui: https://flickr.com/photos/105676827@N06/sets/72157687967897515

Il saluto di Anpas a Fabrizio Curcio. Buon lavoro ad Angelo Borrelli

da ANPAS Nazionale

 

Roma 8 agosto 2017 – I volontari Anpas ringraziano una persona, prima che Capo Dipartimento di Protezione civile, che ha saputo interpretare al meglio il suo ruolo e organizzare l’attività di protezione civile tenendo sempre in massima considerazione il volontariato come elemento fondamentale del sistema e che ha contribuito in modo determinante a rafforzarlo e renderlo efficace.

“Tanto nella prevenzione, quanto nell’emergenza, il lavoro quasi giornaliero che abbiamo svolto con Fabrizio Curcio ci ha permesso di apprezzarne la preparazione, la disponibilità e la capacità di guidare una struttura complessa come il sistema della Protezione Civile” dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas Nazionale. “Ci auguriamo che con Angelo Borrelli, nominato come suo successore, sia altrettanto a garantire la continuità nell’attenzione verso il volontariato di protezione civile”.

Codice del Terzo Settore: Finalmente!

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2017 (supplemento ordinario n. 43) è stato pubblicato il Decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017 recante il Codice del Terzo Settore. Con questo ulteriore Decreto legislativo relativo alla Legge n. 106/2016, che fa seguito a quelli sul Servizio Civile universale, sull’impresa sociale e sul 5 per mille, si aggiunge un altro importante tassello nella riforma legislativa del Terzo Settore.

Sul sito di Anpas Nazionale la sezione specifica dedicata alla riforma che contiene la sintesi delle tante attività realizzate da Anpas nel corso degli ultimi tre anni oltre ai documenti prodotti e tutti gli allegati legislativi aggiornati.

Il Codice del Terzo Settore abroga e sostituisce le leggi di riferimento dell’Associazionismo organizzato: la 266/91 (legge quadro del Volontariato) e la 383/2000 (disciplina delle associazioni di promozione sociale). Queste forme associative, pur continuando ad esistere, sia nella denominazione che nelle caratteristiche principali, sono inserite all’interno della categoria più ampia e generale degli ETS (Enti del Terzo Settore). Altra importante novità contenuta nel Codice è il riconoscimento delle reti associative che consentirà ad Anpas – come Associazione nazionale di secondo livello – di essere riconosciuta e di svolgere una pluralità di azioni di sostegno, supporto e monitoraggio delle Associazioni aderenti. Le legge conferma inoltre, per le Associazioni che aderiscono alle reti associative, lo strumento della convenzione per l’affidamento diretto al volontariato del trasporto sanitario di emergenza ed urgenza.

Il percorso non è ancora concluso: il Codice per alcuni aspetti operativi rimanda a una serie di decreti ministeriali e di regolamenti che il Governo, in particolar modo il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dovranno predisporre.

Fabrizio Pregliasco, Presidente Anpas scrive:

“Siamo consapevoli che – con l’entrata in vigore del Codice – avrà avvio un periodo impegnativo per il secondo livello Anpas e per le singole associazioni nel quale è opportuno vigilare sul corretto recepimento delle novità introdotte dal Codice del Terzo Settore. ANPAS arriva preparata a questo appuntamento. A livello nazionale abbiamo aperto tavoli di confronto con L’Autorità Anticorruzione, con le Organizzazioni Sindacali e con gran parte del Terzo Settore. Il Codice Etico Essere Anpas, che abbiamo approvato a maggio scorso, può essere uno strumento per aiutare le pubbliche assistenze nell’attraversare questo passaggio con consapevolezza e responsabilità, un passaggio che deve impegnare l’intero secondo livello Anpas (nazionale e Comitati regionali).

Nella riunione della Conferenza dei Presidenti regionali e della Direzione nazionale del 15 e 16 luglio scorso abbiamo immaginato un percorso di formazione a cascata per sostenere le pubbliche assistenze ad adeguare la propria piattaforma organizzativa alle novità del Codice, nella consapevolezza che il corretto sviluppo del movimento debba tener conto sia del quadro legislativo che della storia e dei valori di un movimento con più di 113 anni.Se continueremo a lavorare in modo sereno e coeso, questo passaggio può diventare un’opportunità di crescita per Anpas e le pubbliche assistenze, proiettando nel futuro la nostra idea di volontariato di pubblica assistenza.”

 

 

Giornata di formazione

Volontari di protezione civile in formazione

Domenica 18 giugno 2017, la Pubblica Assistenza Aval ospiterà una giornata di formazione di protezione civile per tutti i volontari di Anpas Lazio.

La giornata formativa avrà luogo dalle ore 8:00 alle 18:00 e sarà possibile intraprendere un percorso formativo teorico e pratico per approfondire le proprie conoscenze in merito ai settori di cucina, logistica e radio comunicazioni. I docenti sono tutti interni al comitato regionale Anpas Lazio e i volontari partecipanti saranno oltre 50 provenienti dalle pubbliche assistenze Regionali.

“Queste sono ottime occasioni per lavorare insieme, ampliare e migliorare il nostro bagaglio di conoscenze. In più, è un modo utilissimo per confrontarci e condividere esperienze e competenze, per essere capaci di interventi concreti in tempo di emergenza”, – queste le parole di Roberta Cicciola, responsabile del settore protezione civile di Anpas Lazio.

Tutte le foto

CORRIROMA 2017

Correre di notte nella Capitale

Si svolgerà sabato 17 giugno tra le strade del centro storico di Roma l’11° Edizione della Corriroma 2017, manifestazione competitiva di 10 Km inserita nel calendario Regionale Fidal.

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra l’Italia Marathon Club organizzatore dell’evento, e Anpas Lazio che si occuperà di prestare l’assistenza necessaria durante tutta la manifestazione.

Partenza prevista per le ore 21.20 per gli atleti che in un tempo massimo di 1 ora e 30 minuti dovranno completare il percorso.

Impegno serale quindi per i volontari di Anpas Lazio che saranno presenti con 4 ambulanze, 1 automedica e 30 operatori sul percorso provenienti da 7 delle nostre pubbliche assistenze.

Il mio Medico 5…finale di stagione

Continua la collaborazione tra TV 2000 e Anpas Lazio volta a presentare una serie di interventi televisivi di circa 15 minuti dove vengono approfonditi argomenti di interesse per la popolazione a tema primo soccorso.

Gli interventi andranno in onda durante il programma “Il mio medico” tra le 10,30 e le 11,00.

Il quinto appuntamento ha avuto come rappresentanti di Anpas Lazio Maurizio Felici della pubblica assistenza Sicurezza Sociale Roma ed Elsa Fulgenzi della pubblica assistenza Praesidium che hanno presentato le azioni da compiere per prevenire gli incidenti domestici.

Ecco l’intervento per intero:

https://youtu.be/k3K2o9EqEcs

Legion Run 2017


Sabato 13 Maggio è tornata per la seconda volta in Italia la competizione a squadre che sta appassionando l’Europa e ad Anpas Lazio è stato affidato il compito di curare l’assistenza sanitaria lungo tutto il percorso della competizione; sono stati 5km difficili per atleti e volontari, impegnati a superare oltre 20 ostacoli tra acqua, fango e ghiaccio per arrivare, insieme come dei veri legionari, al traguardo.

La prima edizione è stata una sfida per tutti: organizzatori, atleti e volontari ai quali era stato affidato il ruolo di avvistatori lungo il percorso. Per la seconda edizione della Legion Run invece, gli organizzatori hanno deciso di affidare ad Anpas Lazio la gestione completa dell’evento: sono stati infatti presenti presenti 1 postazione medica avanzata, 2 ambulanze, 1 auto medica e 40 volontari a piedi provenienti da 11 pubbliche assistenze dalle 9:00 del mattino e fino al termine della manifestazione.

“La crescente richiesta del nostro impegno per questa competizione conferma che il nostro lavoro e la nostra professionalità vengono riconosciute” ha commentato Vincenzo Carlini presidente Anpas Lazio – “ed è solo grazie ai nostri volontari se possiamo affrontare sfide sempre più grandi e stimolanti, grazie a tutti.”