Main menu

I MILLE di PIETRASANTA

I mille di Pietrasanta

Tre giorni di meeting vissuti intensamente all’interno dell’Anpas Nazionale e nella terra dove è forte da sempre la cultura della solidarietà. Lo scenario è Pietrasanta in Versilia, il numero dei partecipanti evoca un numero storico, i Mille – tanti quanti sono stati i volontari presenti al meeting.

Tanti hanno raccontato il meeting con immagini, video, manifestazioni; io proverò a raccontarlo con le parole di un Presidente orgoglioso e fiero dei volontari del Lazio, perché abbiamo  contribuito a rendere il meeting bello ed emozionante, intervenendo con oltre 60 volontari partiti a scaglioni: chi venerdì, chi sabato con andata e ritorno il giorno stesso. Si è fatto il possibile per esserci e per poter dire ho vissuto le emozioni del meeting, della sfilata tra le vie di Pietrasanta, ho rivisto amici con i quali ho condiviso emergenze, corsi, incontri, ho conosciuto nuovi volti, ho confrontato il mio modo di essere volontario con altri volontari di altre realtà territoriali, ho visto cosa ci unisce e cosa ancora ci separa.

Dal meeting di Bari ad oggi il numero dei volontari del Lazio che partecipa ai meeting è salito notevolmente, dalla scarsa decina di Bari ai sessanta e più di ieri, una ventina dei quali giovani già avviati verso quella cittadinanza attiva che il volontario Anpas possiede e tende a sviluppare. So per certo che almeno un’altra decina non ha potuto esserci per motivi legati al lavoro ma che col cuore era con noi.

Non siamo stati semplici spettatori, siamo “stati dentro” al meeting e lo abbiamo vissuto: dalla preparazione dei giochi di destrezza (poi non svoltisi a causa della pioggia) da parte dei referenti dei giovani, alla squadra di giovani che ha partecipato alla selezione per il contest, ai nostri cinofili impegnati nelle certificazioni, ai  volontari della comunicazione che hanno raccolto elementi ed evidenze per raccontarci l’evento e fissarlo nella nostra memoria, ai giudici delle prove sanitarie, a chi ha collaborato in segreteria di campo, a chi ha partecipato all’assemblea e ha votato il bilancio esercitando la democrazia, a chi è intervenuto all’assemblea testimoniando e raccontando “l’essere Anpas”, a coloro che hanno rilasciato dichiarazioni interviste su cosa è il meeting, ai cori di allegria dei nostri ragazzi durante la cena del sabato, alla soddisfazione dei Presidenti presenti  di vedere i loro volontari, soprattutto i neofiti, incuriositi e felici di provare questa esperienza, alle ore piccole trascorse a parlare e ridere.

Il meeting con le sue emozioni e i relativi Mille ci hanno infuso uno spirito e un’essenza particolare: questo spirito e questa essenza ora dovranno trasformarsi in un virus, col quale dovremo contagiare ancora chi non potuto o voluto provare questa esperienza. Abbiamo avuto la consapevolezza che crescere  e migliorarci ancora si può, e il Lazio ne ha bisogno; che assumersi le responsabilità  non fa male anzi fortifica; che se vogliamo essere dei  volontari con la V maiuscola dobbiamo essere disponibili al servizio e alla condivisione vera (non quella ipocrita); che comunque essere volontari è sacrificio e che è una nostra scelta e non un obbligo; che la nostra crescita personale e professionale è fondamentale per consentirci di essere sia fonte di cambiamento nei territori delle pubbliche assistenze sia volontari pronti ad affrontare tutte le emergenze; che la prevenzione resta comunque l’opzione numero uno per avere cittadini più consapevoli dei pericoli e dei rischi presenti dove viviamo.

Se saremo capaci di contagiare tante persone ed emozionare come ha emozionato me cantare l’inno nazionale tutti insieme, potremo dire che al prossimo meeting saremo molti più di mille; e magari a Roma?

Buon volontariato a tutti e un sentito ringraziamento al Comitato Regionale della Toscana per l’ospitalità e l’organizzazione.

Vincenzo Carlini Presidente Anpas Lazio



Anpas Lazio sui Social

Weblink

FacebookTwitterRSS

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi