Maratona di Roma 2018

ANPAS PRONTA AD ASSISTERE I RUNNER OSPITI DELLA CAPITALE L’8 APRILE

Domenica 8 Aprile si svolgerà la ventiquattresima edizione della Maratona di Roma,  l’evento sportivo più importante della capitale.

La maggior parte delle forze di Anpas Lazio , saranno concentrate alla partenza/arrivo della competizione e nelle aree più critiche del percorso

Nel dettaglio saranno impiegati: 7 medici,  18 infermieri e ben 160 volontari provenienti da 14 diverse pubbliche assistenze. Svolgeranno servizio in 4 postazioni di assistenza sanitaria fisse con tenda, 13 ambulanze e 1 auto medica. In più 22 di noi impegnati all’arrivo a gestire 7 carrozzine.

Il resto dei volontari avvistatori sarà collocato lungo il percorso e avrà la collaborazione dell’associazione dei vigili del fuoco in congedo.

.”Come sempre la Maratona di Roma è uno dei nostri maggiori impegni” commenta Vincenzo Carlini presidente del Comitato regionale Anpas Lazio “siamo onorati che il comitato organizzativo ci riconosca come un ente di fiducia per la buona riuscita dell’evento. Affidandoci maggiori responsabilità con il passare delle edizioni“.

Il circuito cittadino, lungo 42,195 km, attraverserà le zone del centro di Roma. Partenza e arrivo dalla via dei Fori Imperiali all’altezza del Foro di Traiano e del Campidoglio. Più di 14.000 gli iscritti, di cui oltre 6.000 provenienti da altri paesi.

 

Pubblicato il Codice Etico Essere ANPAS

Miglioramento della qualità dei servizi, dalla gestione delle associazioni e della trasparenza amministrativa: questi gli obiettivi del Codice Etico dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze

12 luglio 2016. È stato presentato oggi, sul sito www.anpas.org, il Codice Etico Essere Anpas. Un percorso, quello intrapreso dall’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, finalizzato a garantire comportamenti e procedure responsabili volti a migliorare l’efficienza, l’efficacia, la trasparenza e la qualità dell’azione volontaria, a soddisfare i bisogni delle tante comunità che ogni giorno usufruiscono dei progetti e dei servizi dei volontari delle pubbliche assistenze Anpas.

Le parole del Presidente Nazionale

Secondo Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas “Le nostre attività e la passione dei volontari Anpas ci hanno reso creatori di valore sociale da più di un secolo e che dobbiamo innovare in uno scenario sempre più complesso che richiede controlli e verifiche costanti, ma anche sostegno attraverso la formazione e la comunicazione per le associazioni più in difficoltà. Come abbiamo ripetuto più volte, il soccorso e più in generale l’assistenza inizia dalla trasparenza, ma tanto l’assistenza quanto la trasparenza non possono essere valutati senza una serie di indicatori che ne stabiliscano l’impatto sociale.

Oltre ad essere parte di un percorso che abbiamo condiviso al nostro interno a cominciare dal Congresso nazionale di due anni fa, il Codice Etico ci occorre sia per evidenziare le peculiarità di una identità che si è andata formando in tutta Italia in più di un secolo di attività, sia per avere un ulteriore elemento per poterci migliorare, a partire dalle singole associazioni, nel garantire la trasparenza su ciò che siamo e ciò che facciamo. Il volontariato sano c’è e si deve far conoscere per potersi organizzare rispetto al futuro”.

I Documenti che compongono il Codice etico Essere Anpas

–          La carta di Identità Anpas
–          Il Codice Etico
–          Il questionario di autovalutazione.

La presentazione con una diretta video.

 Mercoledì 13 luglio alle ore 19 la presentazione in diretta del codice etico sul profilo facebook Anpas Informa e Periscope con #essereAnpas

qui il comunicato stampa

Leggi tutto “Pubblicato il Codice Etico Essere ANPAS”

Corso Autisti Ambulanza

Continua l’offerta formativa proposta dal Comitato Regionale.

Sabato 11 Giugno si svolgerà il primo Corso per Autisti di Ambulanza.

La sessione formativa è composta da una parte teorica (normativa e procedure operative) e una parte pratica con l’esecuzione di semplici manovre. In modo che tutti acquisiscano maggiore confidenza con il proprio mezzo. Saremo ospiti della P.A K9 Rescue, nella scuola N.Mandela in via della Pisana 309 dalle 9 alle 17.

Il Corso rappresenta un ulteriore prova della volontà del Comitato Regionale di erogare alle associate una formazione omogenea, in un clima di fraternità; caratteristica fondante della storia ANPAS.

Scarica il programma (richiede windows 7 o superiore)

 

Bando di Servizio Civile

2.549 posti di Servizio Civile Nazionale in 605 sedi di Pubbliche Assistenze Anpas

30 maggio 2016È stato pubblicato il bando per la selezione di 21.359 giovani da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale, nel bando sono finanziati anche 2.549 posti in 605 sedi di Pubblica Assistenza in Italia. I posti riservati alle 6 Pubbliche Assistenze del Lazio aderenti al progetto sono 24.

Siamo molto contenti di poter offrire tante opportunità per tanti giovani“, dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas “Una importante opportunità che tanti ragazzi e ragazze avranno per poter fare un’esperienza che sappiamo essere fondamentale per la crescita personale e collettiva

Il progetto si chiama “Con noi puoi…anche quest’anno” ed è rivolto principalmente all’assistenza socio-sanitaria, una delle attività prevalenti delle Pubbliche Assistenze.

Possono partecipare alla selezione i giovani che hanno compiuto il diciottesimo e non superato il ventinovesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda. Anche se cittadini stranieri dell’Unione Europea o cittadini non comunitari ma regolarmente soggiornanti.

La domanda

  • Va presentata entro le ore 14,00 del 08 Luglio 2016 presso la sede dove si intenderà svolgere il servizio. Deve arrivare all’ente entro la data di scadenza, NON farà fede il timbro postale.
  • Si può presentare per posta raccomandata, posta certificata oppure recandosi direttamente nella sede (consigliato).
  • È possibile presentare una sola domanda di partecipazione; se si presentano più domande si viene automaticamente esclusi da tutte le posizioni.
  • Scarica Allegato 2 e Allegato 3

La Selezione Verrà effettuata secondo le modalità espresse nel bando 

Le Sedi di progetto sono riportate qui sotto. Il clic vi rimanda al sito o ad una mail di contatto

Pubblica Assistenza A.V.P.C Praesidium, Pubblica Assistenza K9 Rescue, Pubblica Assistenza Campagnano Soccorso, Pubblica Assistenza Michela Stella Maris, Pubblica Assistenza Riano Soccorso, Pubblica Assistenza Rignano Flaminio.

Approvata Riforma Terzo Settore

Anpas: “Ora più coinvolgimento nei decreti delegati”

Roma, 25 maggio 2016. A due anni dalla divulgazione delle linee guida per una riforma del Terzo settore, il disegno di legge Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale è stato approvato oggi in Aula alla Camera dei Deputati in via definitiva. (Il testo integrale del disegno di legge delega è consultabile sul sito della Camera o cliccando QUI.)

Secondo il presidente Anpas, Fabrizio Pregliasco. “Plaudiamo a questo risultato che arriva dopo due anni di lavoro che abbiamo condiviso con i parlamentari, ma auspichiamo più coinvolgimento per la discussione dei decreti delegati affinché i princìpi della legge vengano attivati e che possano chiarire e valorizzare la peculiarità del nostro modo di fare volontariato, soprattutto per quanto riguarda i servizi complessi come il soccorso. Le pubbliche assistenze Anpas infatti ci sono da più di 112 anni, hanno adattato le loro forme e il loro agire alla legge 266 del 1991 e ora vogliono continuare a esserci per continuare a portare assistenza negli oltre mille comuni dove sono presenti i nostri volontari. Condividiamo la soddisfazione della CNESC (Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile) per le principali innovazioni del testo: la definizione del Servizio Civile Universale quale obiettivo di partecipazione di tutti i giovani che vorranno farlo nonché la possibilità per le nostre associazioni, di misurarsi con questa nuova sfida educativa, di formazione della coscienza civica, oltre che economica e organizzativa. In secondo luogo la scelta della difesa non armata della Patria e del dovere di partecipazione civica come finalità uniche, a cui rendere funzionali i settori di intervento, vera architrave culturale, giuridica e formativa del Servizio Civile Universale, superando le ambiguità del Servizio Civile Nazionale. Infine, la definitiva apertura all’accesso dei cittadini comunitari e degli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia”. (fonte Anpas Informa)