“Un sorriso di cioccolato”

Il 12 marzo 2016, grazie alla disponibilità dei supermercati di Genzano di Roma, i ragazzi del gruppo giovani di Anpas Lazio, coadiuvati dai volontari adulti, hanno raccolto 270 uova!

Nei giorni successivi, che hanno preceduto la Pasqua è stata organizzata la consegna delle uova:

-il 13, 10 uova alla casa famiglia per minori “Iqbal Masih” di Ardea;

-il 22, 150 uova al CeIS all’EUR; 10 uova a “Casa di Kristian”;

– il 24, 32 uova al “Villaggio S.O.S.” zona Podere San giusto;

-il 26 , 27 uova a “Oasi Linda Penotti” orfanatrofio nel quartiere Casalotti.

In ogni visita delle strutture e alla consegna delle uova i volontari, che hanno potuto partecipare, hanno vissuto un’esperienza particolarmente emozionante: vedere i volti sorridenti di quei bambini riempiva il cuore di gioia e soddisfazione!

Per molti giovani volontari conoscere quelle particolari realtà è stata una bella esperienza formativa: il contatto con quei bambini, parlare e giocare con loro hanno lasciato un “segno” indelebile nel cuore e nei ricord idi ciascuno.

Questo progetto di solidarietà e di servizio sociale ci ha fatto sperimentare alcuni dei valori fondamentali di Anpas!

Cronaca di un incontro di calcio

20151011_131615
Periferia romana, campo di terra e polvere.
La stretta di mano tra “Il Principe” e il capitano Mamoud precede il calcio d’inizio.
Sulla rete degli spalti si vede chiaro lo striscione “nessun rifugiato è illegale” 
 
Perchè contro i Roma Legends, Giannini, Chierico, Candela, ci sono Mamoud, Iba, Kamara. Gente abituata a correre nella polvere. Anzi: a scappare. Non si sentono migranti, transitanti, immigrati, loro sono SCAPPATI! 
 
E a Pietralata li hanno accolti. Insieme ristrutturano il campo XXV Aprile, quello della Liberazione.
Fanno i manovali, muratori,carpentieri, studiano e lavorano supportati dalla LiberiNantes, l’Associazione che li segue.
il fischio d’inizio non mi distrae dal pensare agli slogan Anpas
Quelli delle “storie che si intrecciamo”, la “buona strada”, i 110 anni di libertà, uguaglianza e fraternità.
Sto pensando…alle loro storie, di quelle che ti cambiano ascoltandole. 
Di quelle che ognuno dovrebbe sentirsi raccontare per scoprire la propria fortuna di uomo.
…Alla tanta strada fatta senza scarpe ne’scarpini.
Oggi davvero si va “oltre il gioco” come recita lo slogan. Ma molto oltre. Si entra nel confronto
tra due mondi
Foto di Marilise Blasi
Foto di Marilise Blasi

Quello dei calciatori famosi e quello degli sconosciuti

Quelli che fanno i ritiri per vincere e quelli che si ritirano per non morire
Quello degli spogliatoi e quello degli spogliati.
E quanto sia paradossale che siano uniti da una sfera di cuoio (non fatta da minori)che spesso divide e da una agenzia di scommesse che fa da sponsor. Che ti dice di “giocare responsabilmente”, ma che stavolta è responsabile in prima persona di un palinsesto vincente.
Si scommette sulla riuscita del progetto, che il campo XXV Aprile rinascerà, che noi di AnpasLazio saremo con loro.
 
Che giornata di quellechelasciailsegno.
Daniele Conte

I Marsi – Ludoteca

“Sabato è stata presentata, nella cornice di piazza Risorgimento in pieno centro ad Avezzano durante l’esercitazione “I Marsi 2015”, la ludoteca interamente gestita dal team dello psicosociale di Anpas Lazio.
Abbiamo fatto conoscere la realtà delle strutture protette a 400 alunni, 18 sezioni, 40 insegnanti del liceo classico “F. Torlonia” più tutti i passanti incuriositi che affollavano la piazza.
Abbiamo mostrato le attività che coinvolgono gli ospiti della struttura, dai giochi con la pasta di sale per i più piccoli alla pittura sul viso per i più grandi, passando per la Clown Terapia e la Pet Therapy grazie anche alla partecipazione del gruppo cinofilo di Lilla Onlus.
I ragazzi sono stati tutti molto interessati (anche più dei loro insegnanti) e hanno partecipato con entusiasmo facendo domande e lasciandosi coinvolgere nelle diverse attività.
Un primo ingresso è stato fatto, c’è sicuramente ancora molto su cui lavorare ma è grazie a queste occasioni che riusciamo a trovare gli strumenti e le opportunità per crescere insieme e migliorare sempre di più.
Intanto grazie grazie grazie a tutti quelli che hanno partecipato alla realizzazione di questa giornata sia di persona che in “modalità remoto”! ”

(Valentina Montanari – P.A. Sicurezza Sociale)

 

I MARSI 2015 – V. Carlini

L’esercitazione “I Marsi 2015”, che l ‘Anpas Lazio co-organizza

insieme ad Anpas Abruzzo in occasione dei 100 anni dal
terremoto della Marsica, costituisce non solo un momento di
cooperazione e collaborazione tra i due Comitati ed i rispettivi
volontari, ma, con una serie di iniziative create ad hoc,
è l’occasione per incontrare i cittadini e gli studenti delle scuole per
sensibilizzarli verso lo sviluppo dell’autotutela e della Prevenzione
Civile.
E’ quindi un occasione di vicinanza tra cittadini, operatori di protezione
civile e istituzioni.
Gli scenari di rischio configurati per l’esercitazione che coinvolgerà
diversi comuni consentiranno, ai Comuni stessi, di testare le loro
capacità di affrontamento dell’emergenza e la rispondenza delle
azioni poste in essere alle procedure previste dai piani di
emergenza comunale.
Sarà anche un momento di confronto con le istituzioni locali
stimolandole alla verifica del proprio sistema di reazione ed
organizzazione verso situazioni di rischio per la popolazione
ed i territori.
Per l’Anpas Lazio si prevede la partecipazione di circa
90 volontari con diversi mezzi sia di Protezione Civile
che Sanitari con apprestamenti ed attrezzature
utili per l’attività esercitativa.”
Vincenzo Carlini, Presidente
Comitato Regionale Anpas Lazio