15 Febbraio

Si studia, qui, per ingentilire i cuori

Per una volta iniziamo un racconto dalla fine

Una giornata ANPASSIONANTE ed emozionante quella di oggi al corso base di protezione civile

Anpas Lazio. Sono felice di aver realizzato un progetto che ci eravamo proposti da tempo. Ringrazio

tutti quelli che hanno reso possibile questa giornata. Grande soddisfazione nel vedere tanti volontari

di associazioni diverse uniti nel nome e nel segno dell’Anpas.

In particolare la presenza di tanti giovani che hanno potuto conoscere

la storia di questo movimento ed apprezzarne i valori

Enzo Carlini ha il dono della sintesi. Ma il racconto è qui sotto. (le foto della prima giornata qui)

Leggi tutto

CORSO BASE DI PROTEZIONE CIVILE

Grande fermento in Anpas Lazio per l’organizzazione del corso base di Protezione civile, (scarica il programma in area download)

volto a migliorare la conoscenza del sistema di protezione civile e, in particolare, delle leggi

che lo governano e del ruolo del volontariato all’interno di questo sistema. (le parole del Presidente Anpas Lazio)

Dal 15 febbraio, infatti, per tre domeniche, i volontari di Anpas Lazio saranno impegnati a

Castelnuovo di Porto in questo corso, parte del progetto “Una cascata formativa”, i cui obiettivi specifici sono:

– aumentare la consapevolezza del ruolo di volontario adeguatamente formato;

– conoscere le procedure di gestione delle emergenze per poter operare con competenza

e in sinergia a livello locale, regionale e nazionale;

– adottare buone pratiche per la sicurezza degli operatori coinvolti nell’emergenza;

– essere consapevoli dei rischi derivanti dallo stress dei soccorritori e delle vittime.

Il corso si svolgerà nelle domeniche 15, 22 febbraio e 1 marzo nel magnifico scenario

della Rocca Colonna di Castelnuovo di Porto, gentilmente messa a disposizione dal Comune.

Si studia, quindi, e ci si esercita per poter continuare a dire Niuna specie di soccorso è a essi ignota.

Bilancio Sociale 2013

E’ diventata ormai quasi una consuetudine che parecchie organizzazioni, anche di volontariato, hanno scelto di affiancare alla propria rendicontazione contabile una rendicontazione “sociale” con l’obiettivo di rappresentare meglio e comunicare la propria attività all’esterno e in particolare ai diversi portatori di interesse (stakeholders). Quello che presentiamo è il primo Bilancio Sociale di A.N.P.As. Lazio ed assume a riferimento i dati dell’anno 2013.

Abbiamo deciso di realizzarlo con le sole risorse interne grazie ad un progressivo consolidamento delle strutture del Comitato che vanno sempre più organizzandosi e grazie anche alla collaborazione e al coinvolgimento attivo e sentito dei volontari delle PP.AA. L’esigenza maturata e la scelta di compiere questo ulteriore passo nell’ottica della trasparenza e di una comunicazione più efficace, all’interno ed all’esterno, è uno degli obiettivi perseguiti già dallo scorso anno e se ora state leggendo queste righe è anche uno degli risultati raggiunti

Siamo consapevoli che il prodotto realizzato non è un punto di arrivo ma piuttosto un punto di partenza per un percorso finalizzato alla redazione di un documento chiaro, esaustivo ed efficace sotto il profilo della comunicazione. Il primo passo lo abbiamo fatto, ora dobbiamo fare il secondo e poi via via dovremo imparare a camminare con scioltezza e disinvoltura. Ciò significa anche e soprattutto organizzarci meglio e dotarci di appropriati strumenti idonei a rilevare correttamente tutte le attività, i servizi e i dati relativi alla nostra organizzazione, in maniera oggettiva e coerente.

Il bilancio sociale andrà quindi migliorato e perfezionato, anno dopo anno, anche e soprattutto in base alle riflessioni e ai suggerimenti dei diversi stakeholders (portatori di interesse) che leggeranno questa pubblicazione e che invitiamo a fornirci i feedback finalizzati a questo processo di miglioramento.

Il Presidente   .   Vincenzo Carlini