Maratona di Roma: Anpas Lazio impegnata in ruoli chiave

Risorse-impiegatePer il 21° anno consecutivo, il Comitato Regionale ANPAS Lazio fornirà supporto operativo per lo svolgimento della 22^ Acea Maratona di Roma del prossimo 10 aprile. Una maratona, quella del Giubileo, nella quale la rappresentanza delle 20 Pubbliche Assistenze del Lazio sarà “occhi, orecchie e braccia” della manifestazione.

Le associazioni, in unità di intenti, metteranno a disposizione 200 operatori, 15 ambulanze, 2 automediche, 12 mezzi di protezione civile e 4 Punti Assistenza Sanitaria Fissa Tendati (PASFT).

Più di 16.000 atleti sono attesi sulla linea di partenza dei 42,195 chilometri e circa 60.000 partecipanti per la maratona non competitiva.

Un evento internazionale di questa portata” commenta il presidente di Anpas Lazio, Vincenzo Carlini, “richiede ampia partecipazione, ma sarà fondamentale agire coordinati e operare secondo gli standard formativi regionali. Il rispetto dei protocolli di sicurezza e prevenzione sono alla base di un buon servizio alla Maratona”.

Tutte le consorelle di Anpas Lazio, saranno impegnate in ruoli chiave. Dalla copertura sanitaria al Marathon Village, al monitoraggio e al soccorso in caso di emergenza della gara, al coordinamento degli operatori sul percorso; riconoscimento della professionalità del lavoro dei volontari.

Roma, 6 aprile 2016

Ufficio Stampa ANPAS

Comitato Regionale Lazio

ufficiostampa@anpaslazio.org

06-69202230

“Un sorriso di cioccolato”

Il 12 marzo 2016, grazie alla disponibilità dei supermercati di Genzano di Roma, i ragazzi del gruppo giovani di Anpas Lazio, coadiuvati dai volontari adulti, hanno raccolto 270 uova!

Nei giorni successivi, che hanno preceduto la Pasqua è stata organizzata la consegna delle uova:

-il 13, 10 uova alla casa famiglia per minori “Iqbal Masih” di Ardea;

-il 22, 150 uova al CeIS all’EUR; 10 uova a “Casa di Kristian”;

– il 24, 32 uova al “Villaggio S.O.S.” zona Podere San giusto;

-il 26 , 27 uova a “Oasi Linda Penotti” orfanatrofio nel quartiere Casalotti.

In ogni visita delle strutture e alla consegna delle uova i volontari, che hanno potuto partecipare, hanno vissuto un’esperienza particolarmente emozionante: vedere i volti sorridenti di quei bambini riempiva il cuore di gioia e soddisfazione!

Per molti giovani volontari conoscere quelle particolari realtà è stata una bella esperienza formativa: il contatto con quei bambini, parlare e giocare con loro hanno lasciato un “segno” indelebile nel cuore e nei ricord idi ciascuno.

Questo progetto di solidarietà e di servizio sociale ci ha fatto sperimentare alcuni dei valori fondamentali di Anpas!

Esercitazione montaggio PI 88

17188865106_8f43a547f6_oIl giorno 6 di Marzo 2016 alcune Pubbliche Assistenze di Anpas Lazio, nell’ambito delle periodiche attività di Protezione Civile, si ritroveranno per una giornata insieme dedicata alle attrezzature, in particolare tende PI 88. Sarà l’occasione per ritrovarsi, per non perdere la confidenzialità con le pratiche logistiche e per trascorrere una giornata all’insegna dello stare insieme. Ci si prepara così per un’altra attività di Protezione Civile che vedrà coinvolti altri volontari nelle prossime settimane nel corso base di Protezione Civile OCN; il primo appuntamento sarà per domenica 13 presso la PA AVVIS che ha messo a disposizione la propria sede per lo svolgimento del corso.

Punto di ritrovo del 6 marzo sarà il campo sportivo di Castelnuovo di Porto. L’obiettivo dell’esercitazione addestrativa, alla quale parteciperanno 7 PP.AA. e circa 40 volontari, è quello di consolidare le conoscenze nella logistica ma anche una verifica ed un controllo puntuale dell’efficienza degli apprestamenti.

14063620700_e5af6030f6_oTra gli obiettivi dell’esercitazione c’è anche quello di consegnare da parte del Comitato Regionale, ad alcune PP.AA che l’hanno richiesto, una tenda PI 88 per migliorare l’operatività e costituire la propria squadra logistica. Alla fine della giornata tutte le tende aperte e verificate saranno pronte all’uso in caso di necessità, mentre quelle richieste andranno nelle sedi della PP. AA. In comodato d’uso.

Nella pausa pranzo sarà possibile ristorarsi con un veloce spuntino offerto dalla PA locale

Ripartono le attività dei giovani

Domenica 31 gennaio presso la Parrocchia Sacra Famiglia di Nazareth a Centocelle (Roma) si è svolto un incontro tra i volontari Anpas Lazio che ha visto la partecipazione del Presidente Regionale Vincenzo Carlini e il Direttivoimage1 Regionale, del Settore Psicosociale, delle Politiche Giovanili e dei presidenti delle varie Pubbliche Assistenze del territorio. Il responsabile del Settore Psicosociale ha aperto l’incontro con un seminario dal titolo: “Organigramma e funzioni del settore psicosociale di Anpas Lazio. Aggiornamenti e nuovi orientamenti del progetto giovani e del progetto Ludoteca” dove è stata ripercorsa l’evoluzione del settore psicosociale ed evidenziato come il lavoro svolto è servito per la nascita e la crescita delle Politiche image2Giovanili. La partecipazione ed il coinvolgimento dei giovani volontari ai progetti come la Ludoteca è servita non solo per la nascita di un luogo protetto per i bambini, ma anche come occasione di formazione per volontari che diventano sempre più specializzati all’interno delle varie strutture.
L‘ incontro si è concluso con un momento di riflessione tra i volontari più giovani e gli adulti in cui è stato rinnovato l’impegno da parte di tutti nel garantire la buona riuscita dei progetti che, da anni, vengono portati avanti con successo all’interno di Anpas Lazio. Inoltre il confronto ha favorito il riconoscimento di quegli aspetti che posso essere migliorati per consentire la crescita del singolo volontario e del Comitato Regionale.

(Giulia S.)

25 dicembre: l’assistenza dei volontari Anpas a Piazza San Pietro

Dal sito Anpas Nazionale

Caro Babbo Natale,

con la letterina, stavolta ti ringraziamo di core.
Queste foto in servizio 118 testimoniano che Anpas supporta il servizio sanitario regionale nel Lazio.
Abbiamo chiesto questo regalo per tanti anni e ora è arrivato nel momento più giusto.
Ci è voluto tanto, qualcuno direbbe troppo, ma è bello ringraziarti lo steso. Perché risentiamo emozionati come tutti i bambini che credono in te.
Ci piace pensare che tanti abbiano lavorato per questo che un Angelo ci abbia messo una buona parola, ma il dato di fatto è che oggi siamo tutti qui. Con la Pars e Croce Azzurra.
Grazie Babbo Natale. Questo #aancionatale ce lo ricorderemo in maniera speciale

 

– I volontari Anpas Lazio 

 

Un impegno, quello dell’assistenza Anpas al Giubileo, che si protrarrà per tutta la durata dell’evento: «Dopo Expo, un altro evento di portata planetaria che vede i volontari Anpas impegnati e coinvolti nel portare assistenza a chi ne ha bisogno e a partecipare all’ennesimo evento storico che porterà a Roma milioni di persone. Una collaborazione importante e un’apertura quella dimostrata da Ares 118 che ci fa ben sperare anche nell’ottica di una collaborazione futura anche all’indomani della conclusione del Giubileo della Misericordia e che non potrà che portare benefici a Roma e alle milioni persone che ogni giorno ne visitano la bellezza e la storia», ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas. «In questo momento saranno impegnati soprattutto i volontari delle pubbliche assistenze del Lazio, ma viste le tante adesioni e richieste provenienti dalle altre pubbliche assistenze del resto d’Italia, saremo in grado di garantire un’assistenza adeguata e di alto livello per tutta la durata dell’evento», conclude Pregliasco.Oltre all’allestimento dei posti di primo soccorso e alla gestione degli interventi di soccorso e assistenza, l’8 dicembre, i volontari (medici, infermieri e soccorritori) delle pubbliche assistenze Anpas Lazio (attivate da Roma Capitale) metteranno a  disposizione squadre  da 4 e 6  volontari distribuiti su due turni e disposti su postazioni indicate dall’Ufficio Extradipartimentale della Protezione Civile. I volontari graviteranno nelle zone prossime all’apertura della porta santa in piazza San Pietro.