Giubileo della Misericordia: i volontari Anpas pronti per l’assistenza

Saranno oltre cento i volontari dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS) impegnati a Roma l’8 dicembre, giorno di apertura del Giubileo a Roma, in occasione del cinquantesimo anniversario della conclusione del Concilio Vaticano II.

Una macchina organizzativa che già da settimane impegna volontari, infermieri e medici che garantiranno assistenza e supporto ai partecipanti del Giubileo della Misericordia. Oltre all’allestimento dei posti di primo soccorso e alla gestione degli interventi di soccorso e assistenza, l’8 dicembre, i volontari (medici, infermieri e soccorritori) delle pubbliche assistenze Anpas Lazio (attivate da Roma Capitale) metteranno a  disposizione squadre  da 4 e 6  volontari distribuiti su due turni e disposti su postazioni indicate dall’Ufficio Extradipartimentale della Protezione Civile. I volontari graviteranno nelle zone prossime all’apertura della porta santa in piazza San Pietro.

Un impegno, quello dell’assistenza Anpas al Giubileo, che si protrarrà per tutta la durata dell’evento: «Dopo Expo, un altro evento di portata planetaria che vede i volontari Anpas impegnati e coinvolti nel portare assistenza a chi ne ha bisogno e a partecipare all’ennesimo evento storico che porterà a Roma milioni di persone. Una collaborazione importante e un’apertura quella dimostrata da Ares 118 che ci fa ben sperare anche nell’ottica di una collaborazione futura anche all’indomani della conclusione del Giubileo della Misericordia e che non potrà che portare benefici a Roma e alle milioni persone che ogni giorno ne visitano la bellezza e la storia», ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, Presidente Anpas. «In questo momento saranno impegnati soprattutto i volontari delle pubbliche assistenze del Lazio, ma viste le tante adesioni e richieste provenienti dalle altre pubbliche assistenze del resto d’Italia, saremo in grado di garantire un’assistenza adeguata e di alto livello per tutta la durata dell’evento», conclude Pregliasco.(Comunicato Anpas Nazionale)

«Questo Giubileo è straordinario anche per l’impegno di Anpas Lazio. Le nostre pubbliche assistenze saranno chiamate, tra l’altro, a supporto di Ares 118 e Roma Capitale mettendo in campo volontari, mezzi e attrezzature, ma soprattutto passione e disponibilità. Sarà un anno ricco di impegni ed eventi, che si andranno ad aggiungere alle attività quotidiane sui rispettivi territori di operatività. Bisognerà sviluppare una forte azione sinergica per essere in grado di soddisfare le richieste che ci saranno formulate.

Ci impegneremo al massimo per ingentilire i cuori, anche dei numerosi pellegrini stranieri che arriveranno» (Vincenzo Carlini, Presidente di Anpas Lazio).

canonizzazione2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: