Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function '_wp_footnotes_kses_init' not found or invalid function name in /web/htdocs/www.anpaslazio.org/home/wp-includes/class-wp-hook.php on line 308
Ottobre 2015 – Comitato Regionale Anpas Lazio

“MI OCCUPO DI TE PER OCCUPARMI DI ME”- Un progetto Lilla onlus

La Pubblica assistenza Lilla onlus, da sempre impegnata nel Settore psicosociale di Anpas Lazio, ha iniziato una collaborazione con il Dipartimento Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia, offrendo la propria disponibilità ad accogliere un minore sottoposto ad un anno di messa alla prova.

La “messa alla prova”, prevista dall’articolo 28 del DPR 448/88, consiste nella sospensione del processo e messa alla prova, permettendo di estinguere il reato se l’esito è positivo e di occuparsi del minore affinché comprenda il proprio gesto, trasformandolo da soggetto passivo di una sanzione a soggetto attivo, che deve impegnarsi per dimostrare di essere in grado di crescere in modo sano e di modificare l’atteggiamento che in precedenza lo ha portato all’atto criminoso.

La messa alla prova in una associazione cinofila trova le sue motivazioni nel fatto che l’animale è un grande mediatore emozionale e facilitatore delle relazioni sociali. Inoltre, il prendersi cura dell’animale favorisce il senso di responsabilità e la socializzazione, aiutando la creazione di un’immagine positiva di sé, fondamentale per i ragazzi che hanno perso la fiducia in se stessi.

Prendersi cura significa immedesimarsi nell’altro, riflettere su azione e reazione/conseguenza, significa rielaborare il proprio ruolo di autore di reato e far emergere la figura della vittima del reato stesso che spesso non viene assolutamente presa in considerazione. Nel caso di ragazzi messi alla prova tutto questo aiuta a riflettere sull’atto criminoso e sulle conseguenze per arrivare alla generalizzazione che ogni azione lascia un segno sia in se stessi che negli altri.

Nell’ambito del progetto, il ragazzo sarà affiancato da un tutor interno all’Associazione (in questo caso specifico una assistente sociale/volontaria cinofila), ma sarà seguito da vari operatori del team, ognuno per le sue specificità. Dopo un primo periodo di adattamento, conoscenza e socializzazione con i cani dei quali si occuperà, al minore verrà affidato un cane specifico, con il quale sperimenterà nuove forme di comportamento, di responsabilità e di emozioni.

Un altro punto importante del progetto consiste nel far sperimentare al minore autore di reato l’appartenenza ad un gruppo di volontariato, il rapportarsi con persone diverse da quelle del suo quotidiano e il prendere coscienza della possibilità di dedicare parte del proprio tempo per il benessere di quella stessa società da cui ha rischiato di essere estromesso a causa del suo comportamento criminoso.

INR 2015 – Comunicato stampa

“Io non rischio”:  campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile
17 e 18 ottobre volontari di Anpas Lazio in piazza per le buone pratiche di protezione civile

 Per il quinto anno consecutivo il volontariato di Protezione Civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il weekend del 17 e 18 ottobre più di 4.000 volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” in circa 430 piazze distribuite su tutto il territorio nazionale per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Sabato 17 e domenica 18 ottobre, in contemporanea con altre piazze in tutta Italia, i volontari delle Pubbliche assistenze di Anpas Lazio parteciperanno alla campagna con un punto informativo “Io non rischio” allestito in diverse piazze della regione, per incontrare la cittadinanza, consegnare materiale informativo e rispondere alle domande su cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio.

 

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica. L’edizione 2015 coinvolge volontari e volontarie appartenenti alle sezioni locali di 25 organizzazioni nazionali di volontariato di protezione civile, nonché a gruppi comunali e associazioni locali.

 

L’elenco dei comuni interessati dalla campagna il prossimo 17 e 18 ottobre è online sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, dove è inoltre possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

 

Per informazioni sulla piazza: 

Anpas Lazio – info@anpaslazio.org – tel. 06/69202230

Cronaca di un incontro di calcio

20151011_131615
Periferia romana, campo di terra e polvere.
La stretta di mano tra “Il Principe” e il capitano Mamoud precede il calcio d’inizio.
Sulla rete degli spalti si vede chiaro lo striscione “nessun rifugiato è illegale” 
 
Perchè contro i Roma Legends, Giannini, Chierico, Candela, ci sono Mamoud, Iba, Kamara. Gente abituata a correre nella polvere. Anzi: a scappare. Non si sentono migranti, transitanti, immigrati, loro sono SCAPPATI! 
 
E a Pietralata li hanno accolti. Insieme ristrutturano il campo XXV Aprile, quello della Liberazione.
Fanno i manovali, muratori,carpentieri, studiano e lavorano supportati dalla LiberiNantes, l’Associazione che li segue.
il fischio d’inizio non mi distrae dal pensare agli slogan Anpas
Quelli delle “storie che si intrecciamo”, la “buona strada”, i 110 anni di libertà, uguaglianza e fraternità.
Sto pensando…alle loro storie, di quelle che ti cambiano ascoltandole. 
Di quelle che ognuno dovrebbe sentirsi raccontare per scoprire la propria fortuna di uomo.
…Alla tanta strada fatta senza scarpe ne’scarpini.
Oggi davvero si va “oltre il gioco” come recita lo slogan. Ma molto oltre. Si entra nel confronto
tra due mondi
Foto di Marilise Blasi

Foto di Marilise Blasi

Quello dei calciatori famosi e quello degli sconosciuti

Quelli che fanno i ritiri per vincere e quelli che si ritirano per non morire
Quello degli spogliatoi e quello degli spogliati.
E quanto sia paradossale che siano uniti da una sfera di cuoio (non fatta da minori)che spesso divide e da una agenzia di scommesse che fa da sponsor. Che ti dice di “giocare responsabilmente”, ma che stavolta è responsabile in prima persona di un palinsesto vincente.
Si scommette sulla riuscita del progetto, che il campo XXV Aprile rinascerà, che noi di AnpasLazio saremo con loro.
 
Che giornata di quellechelasciailsegno.
Daniele Conte

I Marsi – Ludoteca

“Sabato è stata presentata, nella cornice di piazza Risorgimento in pieno centro ad Avezzano durante l’esercitazione “I Marsi 2015”, la ludoteca interamente gestita dal team dello psicosociale di Anpas Lazio.
Abbiamo fatto conoscere la realtà delle strutture protette a 400 alunni, 18 sezioni, 40 insegnanti del liceo classico “F. Torlonia” più tutti i passanti incuriositi che affollavano la piazza.
Abbiamo mostrato le attività che coinvolgono gli ospiti della struttura, dai giochi con la pasta di sale per i più piccoli alla pittura sul viso per i più grandi, passando per la Clown Terapia e la Pet Therapy grazie anche alla partecipazione del gruppo cinofilo di Lilla Onlus.
I ragazzi sono stati tutti molto interessati (anche più dei loro insegnanti) e hanno partecipato con entusiasmo facendo domande e lasciandosi coinvolgere nelle diverse attività.
Un primo ingresso è stato fatto, c’è sicuramente ancora molto su cui lavorare ma è grazie a queste occasioni che riusciamo a trovare gli strumenti e le opportunità per crescere insieme e migliorare sempre di più.
Intanto grazie grazie grazie a tutti quelli che hanno partecipato alla realizzazione di questa giornata sia di persona che in “modalità remoto”! ”

(Valentina Montanari – P.A. Sicurezza Sociale)

 

AVS Castelnuovo – Elezione Consiglio Direttivo

logoavstrasp

Il 20 Settembre 2015 si sono svolte, presso la Pubblica Assistenza AVS Castelnuovo di Porto, le elezioni del consiglio direttivo 2015/2019.

 

Nella serata di ieri, 5 Ottobre, sono state ratificate le cariche:

  • PRESIDENTE: Roberta Cicciola
  • Vicepresidente vicario: Claudia Giannini
  • Tesoriere: Roberta Spini
  • Consigliere: Giuliano Marco Angeletti
  • Consigliere: Anna Fortuna
  • Consigliere: Anna Ponzi
  • Consigliere: Francesco Fratesi
  • Membro esterno: Iolanda Lelli

Il comitato regionale Anpas Lazio augura un buon lavoro al Direttivo e ai volontari tutti!

I MARSI 2015 – V. Carlini

L’esercitazione “I Marsi 2015”, che l ‘Anpas Lazio co-organizza

insieme ad Anpas Abruzzo in occasione dei 100 anni dal
terremoto della Marsica, costituisce non solo un momento di
cooperazione e collaborazione tra i due Comitati ed i rispettivi
volontari, ma, con una serie di iniziative create ad hoc,
è l’occasione per incontrare i cittadini e gli studenti delle scuole per
sensibilizzarli verso lo sviluppo dell’autotutela e della Prevenzione
Civile.
E’ quindi un occasione di vicinanza tra cittadini, operatori di protezione
civile e istituzioni.
Gli scenari di rischio configurati per l’esercitazione che coinvolgerà
diversi comuni consentiranno, ai Comuni stessi, di testare le loro
capacità di affrontamento dell’emergenza e la rispondenza delle
azioni poste in essere alle procedure previste dai piani di
emergenza comunale.
Sarà anche un momento di confronto con le istituzioni locali
stimolandole alla verifica del proprio sistema di reazione ed
organizzazione verso situazioni di rischio per la popolazione
ed i territori.
Per l’Anpas Lazio si prevede la partecipazione di circa
90 volontari con diversi mezzi sia di Protezione Civile
che Sanitari con apprestamenti ed attrezzature
utili per l’attività esercitativa.”
Vincenzo Carlini, Presidente
Comitato Regionale Anpas Lazio

CB RONDINE – Prossimi impegni

L’Associazione tutta sarà impegnata dal 26 al 29 settembre nel servizio per la Festa Patronale di San Michele. Una delle più grandi del Lazio.
Seguiranno foto